Continua il nuovo progetto targato thefashionboy.it… le interviste ai personaggi più influenti della scena trap/hip hop italiana

Questa volta tocca a Sean Poly, giovane talento di origini egiziane membro della TDS. Da molti anni abita a Torino ed è proprio da qui che sta iniziando il suo successo.

Alessandro: Bella Sean, iniziamo con una tua breve biografia.

Sean Poly: Sinceramente non ho molto da descrivere, parlano le canzoni, ciò che sentì è ciò che sono.

Alessandro: Mi piace come risposta! Ma senti, com’è nato il nome Poly?

Sean Poly: Il nome Poly è un evoluzione del Paul francese, successivamente Poly sarà perché ad oggi mi esercito in diverse professioni nell ambito musicale, quindi Poly-Funzionale.😂

Alessandro: Ahahahah grande fra ci sta! Ora mi devi togliere un dubbio, ho notato che te come tutti i tuoi fratelli siete molto legati alla vostra crew “TDS“, come mai ciò? Da dove arriva tutta questa fratellanza?

Sean Poly: Beh 4 anni fa quando io Mendossa e Sousa decidemmo di formare una crew era proprio per sentirci in famiglia, ad oggi contiamo diverse persone nella crew che non necessariamente fanno musica ma si sentono legati a noi ed al movimento TDS, penso che il nostro punto di forza sia proprio questo, siamo così tanto uniti perché siamo simili e abbiamo la possibilità di confrontarci ogni giorno, praticamente viviamo insieme.

Alessandro: Grandi, vedere dei ragazzi così legati e così decisi a raggiungere un obbiettivo e fighissimo! Ma perché te e Rico Mendossa avete dedicato il vostro ultimo singolo “Porta Pila” a Porta Palazzo?

Sean Poly: Noi della TDS siamo molto legati alla nostra città, tanto che abbiamo fatto un disco dedicatogli, Porta Pila nasce perché fondamentalmente se sei di Torino sai cos’è e sicuramente ci sei passato almeno una volta, per comprare frutta, verdura e non solo…😏

Alessandro: L’artista e l’album che secondo te sta dominando la scena italiana?

Sean Poly: Marra & Gue con il disco Santeria, indubbiamente.

Alessandro: Ora voglio che mi descrivi l’hip hop di questi ultimi anni in una sola parola, motivandola.

Sean Poly: Evolutivo, e aggiungo di essere stra a favore dell’innovazione, io vengo dal rap degli anni 2005, bum cha, per farci capire, ad oggi il rap si mescola con mille generi e questa cosa è positiva secondo me perché prima eravamo “emarginati” nel nostro e basta, ad oggi vediamo diversi artisti rap che amalgamano altri stili e questo ha portato il rap all’orecchio di tutti.

Alessandro: Interessante, bella risposta! Ora è arrivato il momento di spoilerare qualcosa…

Sean Poly: Vi posso dire che il 26 ottobre uscirà il nuovo singolo PIERROT e che il disco è pronto, pazientate.😉

Alessandro: Pazientate ma soprattutto seguite questo ragazzo e tutta la TDS, perchè ne vedrete di belle!  Siamo quasi arrivati alla fine, come ti vedi in futuro?

Sean Poly: Mi vedo con il mio gruppo in giro per l’Italia per far sentire la nostra musica a tutti.

Alessandro: Ultima domanda, in un futuro ci potrebbe essere una collaborazione con Boro Boro?

Sean Poly: Guarda fra ne abbiamo parlato proprio Venerdì scorso io e lui. E vi posso assicurare che ne vedrete di belle!

Alessandro: Non vedo l’ora fra! Grazie mille per l’intervista, continua a spaccare che Torino sta diventando vostra!

Sean Poly: Bella per te e lo staff che mantenete questa cultura viva. Big up!

Come al solito grande intervista, grande Sean Poly

Restate connessi che ne vedrete di belle…